CHI SIAMO: il CIRT





Flexity

CIRT : Centro di Ricerca Trasporti

Il Centro di Ricerca Trasporti (CIRT), svolge dalla sua costituzione avvenuta nel 1996, attività di ricerca, consulenza e formazione integrando le competenze multidisciplinari dei propri aderenti. Esso è stato costituito con il preciso scopo di svolgere le proprie attività con un approccio multidisciplinare e, sin dalla sua costituzione, ha operato ad ampio spettro nei settori del trasporto stradale, ferroviario e marittimo.

Tra i settori di eccellenza in cui opera il CIRT figurano la partecipazione a numerosi progetti europei nel campo delle tecnologie e della pianificazione dei trasporti ferroviari, l'esecuzione di studi nell'ambito della logistica applicata al trasporto terrestre, marittimo e intermodale e di analisi comparata su sistemi e veicoli per il TPL (Trasporto Pubblico Locale). Il CIRT si pone come qualificato interlocutore di aziende private e pubbliche, enti pubblici per l'esecuzione di studi di fattibilità e per la costituzione e lo sviluppo di partenariati in progetti nazionali ed europei.

Aderiscono al Centro, in seno al Dipartimento DITEN dell'Università degli Studi di Genova (Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni), docenti e ricercatori con pluriennale esperienza nei vari settori dei trasporti. Il CIRT costituisce un riferimento accademico su scala nazionale ed internazionale sui temi del trasporto terrestre e marittimo.

Linee di Ricerca

Nel campo del trasporto terrestre stradale, particolare attenzione è stata rivolta ai sistemi di trasporto pubblico e alla gestione delle merci nelle aree urbane. Sono stati oggetto di studio tanto i sistemi che i mezzi di trasporto, con particolare riguardo alla sicurezza ed alla migliore fruibilità da parte dei cittadini. L'attenzione è stata rivolta tanto al miglioramento delle tecniche già mature, che a quelle in fase di sperimentazione. Nel settore del TPL (Trasporto Pubblico Locale) il CIRT ha raggiunto un elevato grado di specializzazione nella definizione delle caratteristiche ottimali d'impiego per i sistemi interoperabili, le vetture tranviare innovative, i filobus a doppia articolazione e le vetture ibride di terza generazione. In campo ferroviario l'attenzione del CIRT si è focalizzata sui sistemi di controllo e trazione, sui sistemi di segnalamento e sicurezza e sull'intermodalità dei passeggeri e delle merci che costituiscono i temi fondamentali nello sviluppo dei sistemi di trasporto ferroviario ad alta velocità e/o alta capacità. In campo marittimo il CIRT ha fornito contributi per la gestione e la programmazione della logistica portuale, al miglioramento dei sistemi elettrici di bordo, alla razionalizzazione dei sistemi di controllo ed al risparmio energetico, nonché allo sviluppo dei sistemi di trasporto integrati strada-vie d'acqua. Nel settore dell'energia il CIRT ha maturato competenze nella scelta del mix ottimo delle fonti di approvvigionamento, nell'ambito dell'ottimizzazione delle catene energetiche e nei sistemi di accumulo di bordo. Le ricerche in tema di impatto ambientale si sono rivolte tanto alle emissioni gassose dei veicoli, che al rumore, che alla compatibilità elettromagnetica. I diversi mezzi di trasporto innovativi oggetto delle ricerche sono pressocé tutti orientati alla riduzione dell'impatto ambientale dei sistemi di trasporto. Altre azioni intraprese, in particolare per agevolare la penetrazione dei mezzi di trasporto elettrici e ibridi, sono comunque rivolte alla riduzione dell'impatto ambientale nelle aree urbane.